PREMIO NOBEL PER LA PACE A NADIA MURAD

«A un certo punto non resta altro che gli stupri. Diventano la tua normalità. Non sai chi sarà il prossimo ad aprire la porta per abusare di te, sai solo che succederà e che domani potrebbe essere peggio» scrive Nadia Murad raccontando la sua prigionia presso i Daesh, con una lucidità spietata, che non lascia …

CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

«Quell’uomo si faceva chiamare Abu Kacher. Il suo appartamento era formato da un salottino d’ingresso, da una camera da letto e da un bagno, rinfrescati dall’aria condizionata. Mi chiusero dentro. Nel primo locale c’era un solo quadro appeso, recitava un versetto del Corano: Abbiamo preparato la Fiamma per i miscredenti, per coloro che non credono …

PROTAGONISTE: Claudia Ryan parla delle donne yazide

Durante il piovoso pomeriggio di sabato 5 marzo 2016, all'interno delle sale di Villa Scaccabarozzi a Velate, si è inaugurata la mostra pittorica "PROTAGONISTE", avente come soggetto le donne. Alla mostra è stata abbinata una conferenza tenuta da Claudia Ryan: "LE DONNE YAZIDE: RESE SCHIAVE DALL’ISIS". Molte le persone che sono venute per l'evento, la sala …

CONFERENZA – LE DONNE YAZIDE: RESE SCHIAVE DALL’ISIS

CONFERENZA LE DONNE YAZIDE: RESE SCHIAVE DALL'ISIS LE DONNE YAZIDE, IL KURDISTAN, L'ISIS E ALTRO ANCORA In agosto (2015) sono stata nel Kurdistan iracheno, questo mi ha permesso di entrare in contatto con un realtà che a noi può apparire molto distante e che forse facciamo fatica a comprendere, proprio perché non la conosciamo. Mi …

Rese schiave e fuggite dall’ISIS: a Duhok apre Jinda, un Centro per le donne Yazide

Jinda significa "nuova vita", un Centro creato per ridare speranza alle donne e ragazze traumatizzate dalla guerra. Duhok è nel nord dell'Iraq, nel Kurdistan, a circa 60 km da quell'importante confine che divide la libertà dalla sottomissione, la civiltà dall'inciviltà, cioè quella linea invisibile che è il limite dei territori governati dall'ISIS (Islamic State of …