KRYSTYNA

Il vaso di fiori sul davanzale. Quella mattina Krystyna aveva iniziato a pensare a quel suo vasetto in terracotta, dalla forma banale, ma che ravvivava la sua stanza ogni estate con dei fiori che, puntualmente, ricrescevano in primavera. Krystyna riuscì persino a sorridere al pensiero dei fiori. Amava la sua camera: un letto di legno …

Stonehenge, England

  Scende una pioggia impalpabile, vapore che intride l’atmosfera. Scende da un cielo grigio le cui nubi fanno da contrappunto al dolce paesaggio collinare, incontaminata campagna inglese. Il vento è sferzante, gelidamente nordico, atavico come le pietre che si impongono superbe e impassibili. Per loro non esiste la frenesia del tempo; scorre con un ritmo …

Arad Fort (racconto inedito)

  Pietre bianche, squadrate, assolate. Vennero portate qui prima da arabi dai candidi vestiti poi da soldati venuti da lontano, con le loro corazze scintillanti. Parlavano una lingua dolce, che riempie la bocca come il miele ma che in bocca a quei soldati sapeva anche essere spietata. Portoghese. Qui le portarono e le posero una …

“La bevitrice di assenzio” tratto dal libro GIRO DI BOA

Le palpebre pesanti, le spalle ricurve. Un’infinita stanchezza sembra pesare su quelle spalle ricurve. Quanto sconforto, quanta delusione. Lì, seduta al bar da sola, con lo sguardo perso nel vuoto che pare cercare una via d’uscita, pensa a ciò che è accaduto, a quello che poteva essere. Neppure l’abito elegante indossato quella mattina ha aiutato …